/ita/ - Sezione Italiana

Lupi Italiani, Memi Ilari, Ritratti di Rita Ciano

Roadmap: file restoration script within a few days, Final Solution alpha in a couple weeks.

Sorry for not being around for so long, will start getting back to it soon.

Max message length: 6144

Drag files to upload or
click here to select them

Maximum 5 files / Maximum size: 20.00 MB

More

(used to delete files and postings)


In caso di morte apparente della sezione, ripiegate su https://anonfiles.com/72h1G94dpf/


Open file (287.29 KB 1200x803 download.jpeg)
Lupo Lucio 02/26/2021 (Fri) 17:03:52 No.14622
Quanti appassionati di cinema in quesat sezione?
Mi guardo qualche filme ogni tanto, ma niente di particolarmente particolare.
>>14626 Rlancio con piccolo capolavoro trascurato del trash
>>14627 >Rilancia letteralmente con lo stesso film Nuova serata cinematografica /ita/liana come ai vecchi tempi?
>>14622 Quando ero giovane, più invecchio più non ce la faccio a stare seduto quando un film non mi piace (siano sempre maledetti i film di supereroi che alcuni amici mi portavano a vedere). Bella foto di Odissea.
>>14622 >quesat Onestamente ho sempre odiato i film. Stare seduto in un cinema sporchissimo, con bambini mongoloidi che urlano a qualsiasi scena più sessuale e l'olezzo delle persone attorno... Poi in generale a parte qualcosa degli anni '80 neanche ho tutta questa passione, tipo se danno i Blues Brothers alla tivvù lo lascio acceso, altrimenti non me ne interesso proprio.
>>14622 Mi piace il cinema vecchio, quello tra gli anni '20 e i '50, anche se era completamente grossolano c'era questa voglia di raccontare storie e di esplorare il medium che non si è vista più. M il Mostro di Dusseldorf capolavoro assoluto.
>>14642 Interessante la storia dei primi film, ci dici alcuni titoli da non perdere?
>>14648 Grazie, Lupo. Rashomon è il primo film al mondo ad affrontare quel trucchetto delle storie (non mi viene come tradurre trope) della stessa storia raccontata da più personaggi secondo il loro punto di vista, ma è completamente originale rispetto a tutta la serie di parodie e rifacimenti perchè i personaggi invece di esaltare la propria parte, mostrano la loro infimità. Si può veder e comprendere senza neanche tenere i sottotitoli, tale è la forza espressiva dei suoi attori. Delitto e Castigo dei '70 del Kulidzhanov è forse l'unica versione cinematografica del film che valga la pena di vedere, fosse solo perchè è letteralmente il libro pagina per pagina. L'iconografia cristiana è rimasta abbastanza intatta nonostante l'Unione Sovietica fosse abbastanza stronza contro chi la promuovesse nei lungometraggi. E ovviamente, come già citato, M il Mostro di Dusseldorf. Perfetta dimostrazione delle schifezze della Germania Weimar e un'analisi del carattere di un pedofilo, Peter Lorre immortale.
>>14649 bah ho visto rashomon 2 anni fa ma non è tutto sto granchè. 3/10
>>14622 Solo i migliori lungometraggi.
>>14627 Com'è questo?
>>15356 Io lo so a memoria. Ah! Giovedì!

Report/Delete/Moderation Forms
Delete
Report

Captcha (required for reports)

no cookies?