/ita/ - Sezione Italiana

Lupi Italiani, Memi Ilari, Ritratti di Rita Ciano

Disappearing posts should be fixed. Let me know if the issue persists on irc.rizon.net @ #julayworld.


Warrant canary has FINALLY been updated.


Roadmap: file restoration script within a few days, Final Solution alpha in a couple weeks.

Sorry for not being around for so long, will start getting back to it soon.

Max message length: 6144

Drag files to upload or
click here to select them

Maximum 5 files / Maximum size: 20.00 MB

More

(used to delete files and postings)


In caso di morte apparente della sezione, ripiegate su 8kun.top/ita/


Lupo Lucio 04/16/2020 (Thu) 10:42:38 No.4805
>A well regulated militia being necessary to the security of a free state, the right of the people to keep and bear arms shall not be infringed. Cosa ne pensate del Secondo Amendamento? Ne sareste favorevoli in Italia (o in una sua versione ideale)?
Open file (456.18 KB 1500x3973 M1 Garand gets excited.jpg)
>>4805 Il problema fondamentale del Secondo Amendamento è chè è stato creato in tempi di guerra, quando un conflitto con una potenza straniera o per l'espansione dello Stato erano se non necessarie quasi impossibili da evitare. Inoltre, il genere di armi a disposizione all'epoca era di una potenza e di una dannosità diretta ed indiretta molto più limitata, quindi non era impensabile che Joe Falchetto potesse autodifendersi. In realtà, è giustissimo che tutti siano in grado di difendersi con armi con Potere di Frenata anche medio-alto, quello che non funziona nell'applicazione dell'amendamento e nelle modifiche alle libertà di possesso di armi negli USA è che vengono adoperate politiche completamente illogiche. Mettere tasse su munizioni ed armi non farà nient'altro se non costringere chi vuole stare in regola a pagare di più e chi se ne sbatte le palle di andare a comprarlo dai Vucumprà o farselo in casa. Limiti su munizioni o su modifiche non hanno senso se non per comprovati motivi di demenza mentale e di storia passata da estremista, ed in entrambi i casi è completamente arbitrario come vengano interpretati - basti pensare a tutti quegli Sparatutto Scolastici che sono Attori Ingaggiati che vengono segnalati per mesi alle autorità senza ricevere controlli mentre vecchiarelli arzilli con qualche fucile di troppo si vedono arrivare gli agenti Federali che lo massacrano perchè non ha ballato la Macarena citando qualche verso della Divina Commedia tradotto in Arabo quando gli veniva intimato di fare ciò da dieci agenti molto più pericolosamente armati di quest'ultimo. Parlando di cose più serie, su quale arma sburrereste?
>>4808 >Il problema fondamentale del Secondo Amendamento è chè è stato creato in tempi di guerra Figlio della storia sicuramente. Tuttavia c'è anche un rationale di fondo: difesa da minacce esterne (la popolazione armata è complementare all'esercito), e minacce interne (dittatura, del singolo o della maggioranza). >su quale arma sburrereste? Dipende il margine di scelta che proponi. Lo limitiamo all'Italica produzione, oppure posso sconfinare?
Open file (191.33 KB 1270x862 1585408396542.png)
>>4808 >Il problema fondamentale del Secondo Amendamento Che problema?
Open file (618.20 KB 1024x768 pem pem.png)
https://archive.is/8Y8Hf Vi lascio qualcosa di cui parlare.
Basatissimo.
>>4808 > su quale arma sburrereste? Una Beretta 38A, la miglior mitraglietta della Seconda Guerra Mondiale. Due grilletti, uno per il fuco semi-automatico e altro per fuoco automatico. Video al riguardo: https://www.invidio.us/watch?v=ERra12KuEvw
>>4808 quelle misure le prendono solo perchè non hanno le palle e il peso politico per mettere mano alla costituzione. il mio paradosso preferito è che pare che le basi militari siano delle gunfree zones. così quando quel mussulmano medico militare ha deciso che era ora di takbir loro si sono trovati in braghe di tela. non è questione di tempi di guerra. fino alle guerre franco indiane, e anche dopo in realtà, oggettivamente proteggere la tua proprietà, la tua famiglia e cacciare erano cazzi tuoi. erano già pieni di armi. che io sappia ce ne sono parecchie anche in canada per gli stessi motivi, salvo zone più pozzate. la cosa pazzesca di quell'emendamento è che non parla solo di avere armi ma "a well regulated militia" chiaramente ha in mente gruppi paramilitari. e considerando che le milizie erano già confluite nell'esercito continentale, direi che forse non erano gli inglesi che avevano in mente, o non solo loro, ma il loro stesso governo. e parlando di gruppi paramilitari, sono abbastanza sicuro che non credo ci fossero particolari limiti in mente al tipo di armi. l'argomento " i padri fondatori avevano in mente il moschetto e non gli m16". è un'argomento del cazzo perchè quando ci si aspettava che prima o dopo si sarebbe venuti alle mani con gli inglesi, le milizie avevano cominciato ad'addestrarsi con gli standard dell'esercito britannico in testa, con tanto di "minute men" pronti a sparare al primo cenno. e c'erano i moschetti... comunque per rispondere alla tua domanda... potrei dire che un sacco di violenza la commettono solo i negri, ma veramente tanta. il semplice concetto di drive by è una cosa che solo un negro potrebbe concepire. o che le stragi a scuola sono più il frutto di una società sempre più innaturale in cui ci sono persone che non hanno più una vera e propria collocazione in essa, basandomi sul fatto che prima negli stati uniti, pur sempre armati fino ai denti, certe cose non succedevano. o che questi ragionamenti per cui solo i bianchi possono essere collettivamente colpevoli di qualcosa ma per esempio mussulmani sunniti, con la loro caterva di attentati quasi sempre riconducibili a motivi religiosi no (i suddetti mussulmani quando intervistati in genere dicono qualcosa del tipo " non condivido, ma capisco"). se è vero che in svizzera parecchi sono armati e parecchi con armi d'assalto...direi che il problema non sono le armi. comunque per rispondere alla tua domanda... non è tanto una questione di armi. nemmeno in un'ottica di rivoluzione. agli italiani le rivoluzioni non piacciono, e se le fanno, cercano sempre di farle "d'accordo con i carabinieri", le escalations tipo cinque giornate di milano, non sono mai qualcosa di pianificato, come non era pianificata la spedizione dei mille. credo che l'unica cosa di cui avrebbe bisogno questo paese sarebbe una magistratura che si decidesse ad applicare il semplice principio legale per cui se uno sta infrangendo la legge...è al di fuori delle tutele della legge. entri in casa o nella proprietà di uno per rubare...lo fai a tuo rischio e pericolo. ti rompi una gamba scavalcando una recinzione? cazzi tuoi. ti chiudo in una stanza aspettando la polizia? di sicuro non è sequestro di persona. roba del genere. semmai la cosa che mi interesserebbe sarebbe chiedere ai lupi terroni se pensano che lo stereotipo del meridionale pronto a tutto se gli viene il sangue agli occhi è verosimile o no. >>4815 è quello che dicevo...degli italiani, imbracciare le armi per confrontarsi con le forze dell'ordine, non ce li vedo. solo gli americani le fanno queste cose, dio li benedica. non credo di essere qualificato per scegliere un'arma ma mi affascinano molto gli sport di tiro... e come ho già scritto mi andrebbe bene il pezzone di legno che mia nonna usa per stendere la pasta, se basta per fracassare il cranio di qualche "risorsa" che vuole arricchirmi culturalmente nel privato della mia casetta. >>4808
>>4819 scusate per il muro di testo
>>4819 Secondo tutto e firmo in basso.
>>4805 Assolutamente contro, anzi renderei l'accesso alle armi da fuoco molto più severo e controllato. Sono anche assolutamente a favore della castle doctrine. Cioè: se vuoi una pistola, devo essere supersicuro che tu la sappia usare, non sia matto o terrone, la tenga in un posto adeguato, etc. Ma se uno zingaro osa solo mettere la mano dentro il tuo cancello, tu gliela puoi far saltare senza provocazione. L'unico eccesso di legittima difesa è se trovano lo zingaro in casa tua con un colpo alla nuca e una striscia di sangue che va dal tuo salotto fino alla roulotte più vicina.
>>4944 >Sono anche assolutamente a favore della castle doctrine. Cioè: se vuoi una pistola, devo essere supersicuro che tu la sappia usare, non sia matto o terrone, la tenga in un posto adeguato, etc. Il problema di quest'affermazione è che c'è bisogno che gli organi dediti a controllare 1) la salute mentale delle persone in una regione e 2) la loro esperienza con le armi devono per forza esser svincolate sia dallo Stato sia dalle aziende produttrici di psicofarmaci/armi, E, devono essere moralmente meno corrotte del solito per evitare che burocrati burloni decidano all'improvviso che tu sia uno psicopatico estremista nazibolscevico solo perchè lo hai guardato storto quando ti rigava la macchina.
Open file (17.01 KB 360x483 vaso.png)
>(((assolutamente contro, anzi renderei l'accesso alle armi da fuoco molto più severo e controllato)))
Open file (63.02 KB 308x467 1586635749277.png)
>>4964 Magari anche due mesi all'anno di servizio militare obbligatorio per tutti tranne (((alcune eccezioni))).
>>4964 'mmazza quanti Sicli in una sola affissione
>>4809 >Dipende il margine di scelta che proponi. Lo limitiamo all'Italica produzione, oppure posso sconfinare? Vada per entrambe, l'amore è internazionale e libero
>>4944 Hai le idee un po' confuse Lupo... >se vuoi una pistola, devo essere supersicuro che tu la sappia usare, non sia matto o terrone, la tenga in un posto adeguato, etc. Chi controlla chi? Chi decide i criteri per, o cosa malato di mente significhi? Il tutto diventerebbe un'arma (ironia) politica.
>>4944 forse sto per dire una stupidaggine, ma guarda che in italia... siamo abbastanza severi. il porto d'armi vero e proprio...non per sport o caccia...lo danno a pochi e quelli a cui lo danno, il prefetto lo può revocare quando gli pare, se gli pare. guarda...se proprio dovessi aumentare i controlli su qualcuno sarebbero le guardie giurate. magari è una mia percezione della cosa, ma mi da l'idea che siano più propensi a fare certe cose. traduzione per rent-a-cops?
(((prova)))
>Facebook Italia in audizione informale alla Camera (Commissioni Cultura e Trasporti) chiede normative sulle fake news a cui attenersi: “Non spetta a un privato stabilire cos’è vero e cos’è falso e operare un controbilanciamento tra diritti e interessi contrapposti” https://www.corrierecomunicazioni.it/media/fake-news/fake-news-facebook-alla-camera-servono-norme-ad-hoc/ http://archive.is/GVZdz Oy vey!
>>7546 mi sa che hai sbagliato filone
Avete un'arma (da fuoco o bianca), Lupi?
>>8479 Le scoregge dopo un piatto di lenticchie contano?
>>8479 Certo, la mia preferita è la balestra, silenziosa e letale.
>>8483 Basato e frecciapillato
Perchè il porto d'armi è visto come un qualcosa di negativo in Italia? >Oh no hai una pistola! Non sai che ora sei in maggior pericolo che senza? >Oh no adesso se uccidi un malintenzionato rischi processi a vita, non è meglio che si prenda tutti i tuoi averi? >Oh no i malviventi vanno educati e migliorati culturalmente perchè non rubino più >Oh no sono una ristrutturazione dell'economia e non la violenza a risolvere i tuoi problemi

Report/Delete/Moderation Forms
Delete
Report

Captcha (required for reports)

no cookies?